Mio cugino è un grafico



By
Claudio Baronchelli
01 ottobre 19
0
comment

Mio cugino è un grafico

Telefonata del cliente di turno che chiede un preventivo per la sua comunicazione, prendi nota di tutte le sue necessità, prepari il preventivo e glielo mandi.
Improvvisamente scompare… oppure se ritorna per discutere i dettagli inizia ad eliminare una serie di voci al motto di “questo me lo fa mio cugino” e aggiungo “sai anche lui è grafico” oppure “gli piace fare queste cose qui”. Tutti i grafici prima o poi si sono imbattuti nel cugino di turno!

Sempre più spesso ci sono professionisti e aziende che si rivolgono a parenti e/o amici di vecchia data per farsi realizzare grafiche e materiale informativo con l’equazione:

“So usare un pc (meglio ancora mac) = sono un graphic designer”.

Sicuramente il risparmio al giorno d’oggi è una cosa da non tralasciare, ma siamo davvero così sicuri che il prodotto che ne deriva sia di livello, utile e non controproducente?

Avere quattro nozioni su PhotoshopIndesignWordPress o qualsiasi altro programma vogliate non ci definisce creativi ne tantomeno grafici.

Al giorno d’oggi (e non solo) la comunicazione ha assunto un ruolo centrale per determinare l’andamento di un’azienda e per questo non sempre il cugino del cugino è la scelta migliore seppur come direbbe nonna “è il ragazzo più bello e bravo del mondo”.

“Perché non sempre quello che può farvi risparmiare oggi, potrà portarvi dei risultati domani”.

 
During one of those times for our own safety my mother decided it was https://t2conline.com/how-to-write-an-elevator-pitch-to-reach-your-objectives/ time to leave.